Single Blog Title

This is a single blog caption

I 2001 sfideranno le Big Europee!

Traguardo di prestigio per i 2001 allenati da Roberto Minniti che, dopo la fase finale del torneo “Pre Puleo” di sabato, si sono qualificati per il vero e proprio torneo internazionale “Puleo” di Milano, nel quale entreranno in gioco anche le società professionistiche. Un bel regalo per i ragazzi bianconeri che avranno la possibilità di giocare sfide di assoluto prestigio. Basti infatti pensare che, negli anni scorsi, a questa manifestazione hanno preso parte società come Real Madrid e Arsenal.

Grande soddisfazione è stata espressa anche dal nostro Responsabile dell’area tecnica, Beppe Sala, che con un post su facebook ha voluto fare i complimenti ai ragazzi e ai dirigenti: «Complimenti a tutti i ragazzi e ai vostri mister, primo obiettivo della stagione raggiunto!».

 

Ma ora leggiamo la cronaca dei match scritta da mister Minniti:

Sabato sera si è disputata la fase finale del torneo Pre Puleo di Milano.

I bianconeri ai quarti di finale trovano subito la quotata Accademia Inter. La partita inizia con i bianconeri che con autorità prendono possesso del pallone. Col passare del tempo sale sempre più il ritmo dell’Olginatese e si arriva al gol che sblocca la partita in un’azione che vede prima Andrea Adamoli prendere il palo con un bel tiro di destro e, sulla ribattuta, Ricky Losa ribattere in rete con un altra bella conclusione che si infila sotto la traversa. La pressione non scende e continuano ad arrivare le occasioni da gol non finalizzate. Nel secondo tempo l’andamento non cambia e i bianconeri continuano a macinare gioco nella metà campo avversaria, con i neroazzurri incapaci di rispondere. Un bello spunto di Cece, che recupera un pallone, dribbla un avversario, entra in area e scarica dietro per Ricky Losa che deve solo appoggiare in rete per il meritatissimo 2-0. L’Olginatese non cala mai col ritmo e continua a spingere e creare occasioni senza concretizzarle. L’Accademia Inter non riesce mai a reagire ed impensierire la retroguardia bianconera con i portieri che in pratica non toccano neanche un pallone e la partita si chiude.

Dopo solo 25 minuti scarsi di recupero (visto che il nostro era l’ultimo quarto e le semifinali duravano solo 2 tempi da 12′) l’Olginatese entra in campo per la semifinale col RozzanoLa partita si apre nel peggiore dei modi con i bianconeri che subiscono nei primi 4 minuti gli unici 2 gol di tutto il torneo (6 partite). Al 1′ un gol su una bella punizione regalata dopo due grosse ingenuità precedenti. Il secondo su una bella azione del Rozzano finalizzata da un potente tiro da fuori che Simone non riesce a respingere. Presi i due gol i bianconeri finalmente si “svegliano” ed iniziano a giocare. Col passare del tempo sale sempre di più la spinta e la pressione dell’Olginatese che tenta il tutto per tutto per trovare il pareggio. Nel secondo tempo l’Olginatese schiera le tre punte e trova a metà il 2-1 con Ricky Atletico che chiude una bella azione sulla fascia destra. La partita ormai è un assedio ma, purtroppo, visto anche la durata troppo breve dell’intero incontro (24 minuti) i bianconeri con qualche imprecisione di troppo e con delle belle parate del portiere avversario (una bellissima su una ribattuta in rete di Gildo a colpo sicuro) non riescono a trovare il pareggio e il match si chiude così.

Appena finita la partita i bianconeri si trovano a giocare consecutivamente la finale per il terzo posto con la Vis Nova GiussanoIl match si svolge tutto su un sostanziale equilibrio con le due formazioni che danno vita ad un buono incontro. Nessuna delle due formazioni riesce però a trovare il guizzo giusto per portarsi avanti e la partita si chiude in parità sullo 0-0. Si va così ai calci di rigore ed i bianconeri falliscono per ben 3 volte la possibilità di chiudere la partita colpendo ripetutamente traverse, pali, ecc… Alla quarta occasione Andrea Adamoli calcia in rete e l’Olginatese chiude al terzo posto.

Grandissimi complimenti per il risultato raggiunto tenendo conto che i ragazzi hanno disputato (causa calendario sfavorevole) in pratica 90 minuti circa di gioco continuo con solo una ventina di minuti di recupero scarsi nel mezzo.

Grazie a questo piazzamento i bianconeri accedono di diritto al torneo internazionale “Puleo” di novembre che vedrà in campo tante tra le migliori squadre professionistiche italiane ed estere (Real Madrid, Arsenal ecc. per citarne qualcuna..). Non vediamo l’ora!!! Avanti così…

Roberto Minniti

Leave a Reply