Single Blog Title

This is a single blog caption

Olginatese e basta. Senza parentesi

OLGINATE – Oggi siamo a pagina 21 della Gazzetta dello Sport. Pagina 21 è una pagina importante. Non è una pagina locale. Si tratta dell’edizione nazionale.

In un articolo di spalla sul vivaio dell’Inter si legge che “il settore giovanile (nerazzurro, ndr) guarda anche in Italia. E dalla Serie D ha prelevato due giocatori del 1999, entrambi in arrivo dall’Olginatese: si tratta di Alessandro Minelli (…) e Armand Rada (…)”. Mica male.

Ma c’è una cosa che prima ci è passata inosservata, naturale, come se fosse normale. Poi però, a pensarci bene, proprio così scontata non è. “In arrivo dall’Olginatese”. Olginatese e basta. Non “dalla squadra lombarda dell’Olginatese”, non “dai lecchesi dell’Olginatese”, non “dall’Olginatese (società dal forte settore giovanile in Lombardia)”, o altro. Solo Olginatese. Come se fosse scontato che il pubblico nazionale sappia cosa sia e dove sia l’Olginatese.

Chi vi scrive ha avuto la fortuna di avere come mentore Cesare “Ciccio” Pesenti, uomo straordinario e per anni capo redattore centrale alla Gazzetta dello Sport, uno che di giornalismo sportivo ne sapeva qualcosa. Uno dei suoi dettami sia in rosea sia con il sottoscritto era “mai dare nulla per scontato. Dei giocatori metti sempre l’età, delle squadre metti sempre la categoria o la localizzazione, metti sempre qualcosa. Perché chi legge non deve chiedere ad altri informazioni su quello che hai scritto. Sei tu che devi dargli tutto quello di cui ha bisogno per contestualizzare la notizia”. E immagino che tutt’oggi nel giornale più letto d’Italia, viga ancora questa legge.

Supponiamo che sia così. Quindi, se sulla Rosea scrivo “Olginatese” senza altre informazioni, do per scontato che chiunque in Italia conosca l’Olginatese. Se è così… Beh, allora ragazzi, siamo diventati grandi. Ma grandi davvero.

Perché in cinquant’anni (dal 1968 a oggi – ecco un retaggio degli insegnamenti di Ciccio) siamo passati dall’essere una pura Under 21 di un paesino da qualche parte sull’Adda (sempre che si sapesse dell’esistenza di questo fiume) all’essere l’Olginatese. Senza parentesi. Senza bisogno di spiegazioni per il pubblico italiano. Perché è naturale che loro sanno chi siamo.

 

Fabrizio Redaelli (e per una volta mi firmo)

 

www.usdolginatese.it – Secondo la legge 248/00, modifica della legge 633/41,la riproduzione parziale o totale dei contenuti di questa pagina è vincolata alla citazione della fonte in maniera diretta o indiretta.