Single Blog Title

This is a single blog caption

Serie D: Lecco penalizzato di un punto

Sono costate carissime le contestazioni dei tifosi del Lecco nella gara di domenica contro l’Inveruno nei confronti della terna arbitrale. Il giudice sportivo Francesco Riccio ha infatti inflitto alla società bluceleste un punto di penalizzazione in classifica e 2000 euro di multa, costringendola inoltre a disputare un turno di campionato a porte chiuse. Ecco la motivazione: per il punto A (un turno a porte chiuse, ndr) sanzione derivante dalla revoca della sospensione della esecuzione della sanzione disciplinare comminata per i fatti di cui al C.U. n° 51 del 13/11/2013. Per il punto B (penalizzazione e multa, ndr) per avere propri sostenitori per la intera durata della gara insultato e minacciato gli Ufficiali di gara e rivolto ai medesimi espressioni dal contenuto comportante offese e denigrazione per motivi di origine territoriale riferite dette espressioni non soltanto alla provenienza degli Ufficiali di gara ma anche, con spregevole allusione, alla recente alluvione abbattutasi sulla Sardegna. Sanzione così determinata ai sensi degli artt. 11 comma 3 e 16 comma 2 bis ultima ipotesi del CGS.

Mano pesante anche sul Piacenza che dovrà anch’esso versare 2000 euro di ammenda e disputare una gara a porte chiuse per avere propri sostenitori in campo avverso durante lo svolgimento della gara lanciato sul campo per destinazione vari oggetti (quali lattine di birra) e, nel corso del secondo tempo, lanciato sul terreno di gioco un fumogeno acceso che sfiorava i calciatori e gli Ufficiali di gara. Sanzione così determinata anche in considerazione della oggettiva idoneità del materiale pirotecnico utilizzato a cagionare danni gravi alla integrità fisica dei presenti e della recidiva specifica e generica per i fatti di cui ai C.U. 29,36, 45,54 e 56

Queste le altre decisioni relative alla 16^ giornata d’andata del girone B di Serie D.

A CARICO DI DIRIGENTI

DACHILLE DAVIDE (CASTELLANA CASTELGOFFREDO), inibizione a svolgere ogni attività fino al 25/12/2013 per comportamento non regolamentare, allontanato.

RAVASIO FABRIZIO (MAPELLOBONATE), inibizione a svolgere ogni attività fino al 25/12/2013 per proteste nei confronti dell’Arbitro, allontanato.

FILISETTI DANIELE (ALZANO CENE), squalifica per 1 gara effettiva per avere rivolto agli Ufficiali di gara espressioni gravemente offensive, allontanato.

 

A CARICO DI CALCIATORI

LALLO ANGELO (SAMBONIFACESE), squalifica per 3 gare effettive per avere rivolto all’Arbitro espressione gravemente offensiva, accompagnandola con diverse bestemmie.

BERTA MICHAEL (DARFO BOARIO), squalifica per 2 gare effettive perchè, espulso per somma di ammonizioni, nell’uscire dal terreno di gioco danneggiava, colpendoli con un calcio, i cartelloni pubblicitari installati a bordo campo.

BOTTINI DARIO (PONTISOLA), squalifica per 1 gara effettiva per intervento falloso su di un calciatore avversario in azione di gioco.

FRANKSALIHUKAMALU DEEN (ALZANO CENE), squalifica per 1 gara effettiva per doppia ammonizione.

MAGGIO EDOARDO (SAMBONIFACESE), squalifica per 1 gara effettiva per doppia ammonizione.

GIROMETTA MATTEO (CARAVAGGIO), squalifica per 1 gara effettiva per quarta ammonizione.

LUNARDON MANUEL TOMMASO (GOZZANO), squalifica per 1 gara effettiva per quarta ammonizione.

MAURI MATTIA (MAPELLOBONATE), squalifica per 1 gara effettiva per quarta ammonizione.

VIGANO’ MATTEO (OLGINATESE), squalifica per 1 gara effettiva per quarta ammonizione.

CAZZAMALLI ALESSANDRO (PRO PIACENZA), squalifica per 1 gara effettiva per quarta ammonizione.

MARMIROLI LORENZO (PRO PIACENZA), squalifica per 1 gara effettiva per quarta ammonizione.