Single Blog Title

This is a single blog caption

Olginatese-Renate: le cronache

Esordienti 2002 vs Renate 1-1 (1-1; 0-0; 0-0)

Dopo la pausa invernale, riprende la serie di TEST-MATCH per gli esordienti 2002 dell’Olginatese. La prima sfida del 2014 li vede affrontare i pari età del RENATE, società professionistica che milita in LEGA PRO. In un “FACTORY STADIUM” dagli spalti gremiti, nonostante il clima invernale, e alle dipendenze del quotato fischietto internazionale LUCA “Rizzoli” COLOMBO, le squadre scendono in campo nelle tradizionali divise, bianconera per gli olginatesi e nerazzurra quella degli ospiti. L’avvio è di chiara marca nerazzurra con gli olginatesi che faticano a contenere l’irruenza degli avversari, rapidi e precisi nel giocare palla; infatti passano appena cinque minuti e il RENATE passa in vantaggio con un’azione che si sviluppa centralmente e trova la retroguardia bianconera tardiva nel liberare la propria area di rigore. Come colpiti da un fulmine, i padroni di casa si svegliano dal torpore iniziale e iniziano a farsi sempre più aggressivi sui portatori di palla renatesi e chiudendo le linee di passaggio in modo tale da impedire lo sviluppo del gioco avversario. Intorno al 15° minuto del primo tempo arriva il pareggio dell’Olginatese, grazie ad una bella e corale manovra che si sviluppa sulla sinistra e trova pronto VILLA che insacca con un tiro dal limite dell’area che supera il pur bravo portiere nerazzurro. Nella ripresa gli ospiti si fanno più concreti e i bianconeri devono faticare a contenere gli attacchi avversari. Anche questo tempo però vede l’incontro distinguersi in due fasi: la prima di stampo renatese e la seconda parte di marca bianconera. Poche le occasioni da rete in questa seconda frazione di gioco, con un calcio più studiato sul possesso palla a centrocampo. Terzo ed ultimo tempo che inizia come il secondo ma che con il passare dei minuti vede i nerazzurri prendere il sopravvento del gioco e gli olginatesi contenere, raramente con affanno, le iniziative del RENATE. Negli ultimi 5 minuti la pressione dei renatesi si fa intensa e i padroni di casa vanno spesso in difficoltà in fase di contenimento. L’incontro termina, dopo i “canonici” 2-3 minuti di recupero concessi dal direttore di gara, sull’1-1 che, nel complesso dell’incontro, risulta essere un risultato giusto visti i valori in campo. Nel prossimo week-end doppio impegno per i Raga che affronteranno, sabato 22/2, la POLISPORTIVA FUTURA 96 al “Madrigal” di Olginate nella prima giornata di ritorno del campionato e domenica 23/2 i quotati esordienti della TRITIUM di Trezzo d’Adda nel secondo impegno di TEST-MATCH.

Bruno Marini

 

Pulcini 2003 vs Renate (0-1/0-3/1-2/1-2)
Domenica 16 febbraio è andato in scena l’esordio dei giovani bianconeri nel girone di ritorno dei test match con le squadre professionistiche. La partita si è disputata su 4 tempi da 20′, 9v9. L’incontro si presentava molto difficile, il Renate infatti è stata una delle squadre che ci ha messo maggiormente in difficoltà nel girone di andata. La partita si apre con un primo tempo su ritmi molto alti, l’Olginatese soffre, ma riesce a reggere difendendo con le unghie e con i denti la propria porta, subendo il gol che porta in vantaggio i giovani neroazzurri solo a un paio di minuti dalla fine. Al termine del primo tempo, chiuso con un po’ di amaro in bocca, la squadra viene rivoluzionata, con 6 cambi che coinvolgono tutta la squadra. Il secondo tempo non viene giocato all’altezza del primo, l’Olginatese si chiude troppo davanti alla sua porta, subendo 3 gol che permettono agli ospiti di incrementare meritatamente il vantaggio. Arrivati a metà gara, l’Olginatese cerca di dare una scossa alla sua partita, riuscendo finalmente ad essere pericolosa in zona offensiva, trovando le marcature nel terzo tempo di Francesco Gallo, ottimo finalizzatore di una rapida ripartenza che coglie in contropiede gli ospiti, e nel quarto tempo grazie ad un coast-to-coast di Pietro Chiesa, che recupera palla al limite della nostra area di rigore e dopo una corsa di 60 metri palla al piede la deposita nella porta avversaria. La partita si chiude con il punteggio di 8-2 per gli ospiti, un parziale pesante, soprattutto perchè diversi gol sono frutto di errori individuali che hanno facilitato il compito degli avversari; ma è proprio questo che ci dà la forza di credere ancora nel lavoro e nell’impegno di tutto il gruppo, il mister, i dirigenti e i ragazzi!
Andrea Pollastri