Single Blog Title

This is a single blog caption
lombardi olginatese, marco lombardi, olginatese, olginatese lecco, derby olginatese, serie d

Derby da pari e patta. Olginatese-Lecco finisce 1-1

Coraggio, grinta e qualità. Con queste tre caratteristiche l’Olginatese ha pareggiato 1-1 nel derby dell’Adda contro il Lecco. In 10 per cinquanta minuti, con sei giocatori indisponibili dal primo minuto, i ragazzi di Alessio Delpiano hanno tenuto il campo (perfetto nonostante l’acqua di questi giorni) alla grande andando in vantaggio e sfiorando il secondo gol in apertura di ripresa, per poi cedere qualche metro agli avversari per colpa della stanchezza e dell’uomo in meno.

I bianconeri scendono in campo senza Davide Cattaneo, Luca Larese (infortunati), Luca Colombo (indisponibile), Andrea Calandra (squalificato), Vuk Cvetkovic (tesseramento ancora non arrivato da Roma) e Fabio Cristofoli (acciaccato). Delpiano schiera un inedito 5-3-1-1 con il ’97 Stefano Molteni in posizione di trequartista dietro a Matteo Barzotti. Dario Mastrototaro a fare il difensore e Davide Di Fiore a imperversare tra centrocampo e attacco. La mossa funziona perché la prima parte della partita è tutta nei piedi dei bianconeri che gestiscono la manovra e al 16′ sono già in vantaggio. Azione sulla sinistra, buco della difesa ospite e zampata di Marco Lombardi che di sinistro mette il pallone sotto la traversa: 1-0. Il Lecco è tutto in un paio di conclusioni da fuori area di Capogna e poco altro, fino al 44′ quando un calcio d’angolo si trasforma in una mischia che vede Castagna segnare dopo una serie di circostanze poco chiari in area di rigore: 1-1. Partono le proteste per un presunto fuorigioco e Lombardi finisce sotto la doccia anzitempo con un cartellino rosso dopo qualche parola di troppo al guardalinee. Finisce il primo tempo.

La ripresa si apre come meno te lo aspetti. Olginatese avanti alla ricerca del raddoppio e Lecco chiuso nonostante l’uomo in più. Al 6′ Delpiano decide di provare a vincere la gara togliendo un eccellente Molteni ed inserendo l’acciaccato Cristofoli. Passano trenta secondi e una sponda del bomber bianconero mette in condizione Barzotti di girare il pallone di testa in rete, ma Ghislanzoni in tuffo mette in angolo. Dal calcio piazzato, ancora Cristofoli salta più in alto di tutti, ma sempre l’ex portiere bianconero mette sopra la traversa. All’8′ ripartenza bianconera con Cristofoli che serve Di Fiore che si presenta davanti al portiere bluceleste, ma il suo diagonale viene deviato di piede dal numero uno ospite. Poi Cristofoli fa pure a segno su un buco clamoroso di Bergamini, ma per il guardalinee è in posizione irregolare. Al 30′ esordisce in Serie D l’ennesimo giocatore del settore giovanile, il ’96 Mirko Riva. Passano i  minuti e la stanchezza si fa sentire. L’Olginatese indietreggia, ma il Lecco non punge mai, tanto che Ripamonti non compie nemmeno una parata.

Finisce 1-1 e visto il computo delle occasioni, il pareggio sta pure stretto a capitan Bono e compagni, ma visto l’uomo in meno, può andare bene così. Soprattutto perché con questo pareggio, si tiene a distanza una diretta concorrente per la salvezza.

OLGINATESE: 1

LECCO: 1

MARCATORI: 16′ pt Lombardi (O), Castagna 44′ (L).

OLGINATESE: Ripamonti, Fidanza (30′ st Riva), Viganò, Dionisi, Menegazzo, Lombardi, Bono, Mastrototaro, Lombardi, Barzotti (11′ st Colombo), Molteni (dal 6′ st Cristofoli), Di Fiore. All. Delpiano.

LECCO: Ghislanzoni, Redaelli, Bergamini, Tignonsini, Guobadia,  Martinelli, Gritti, Mauri, Raiola, Capogna, Castagna. All. Cotroneo.

ARBITRO: Dibenedetto di Barletta.

AMMONITI: Ripamonti, Mastrototaro, Cristofoli, Menegazzo (O), Capogna (L).

ESPULSO: 45′ pt Lombardi (O).

Si ringrazia lecconews.lc per le immagini