Single Blog Title

This is a single blog caption

L’arbitro sbaglia e Cristofoli non perdona. Anche il Gozzano va ko

Bisogna essere onesti. Senza il regalo del signor Ledda di Cagliari, probabilmente l’Olginatese non sarebbe riuscita ad abbattere le barricate del Gozzano. A pochi istanti dal termine, la gara era ancora sullo zero a zero. Poi dopo un calcio d’angolo, la palla si impenna, Calandra va per calciare con un tiro al volo, Calza lo anticipa netto di testa pulendo l’area, il ’94 bianconero non riesce a fermare l’impeto e colpisce con un colpo di karate l’avversario in pieno petto. L’arbitro fischia. Tutti convinti del fallo in attacco, tranne uno. Lui, il signor Ledda che indica il dischetto tra l’incredulità generale, l’ilarità dei tifosi di casa e l’ira di quelli ospiti. Cristofoli si aggiusta il pallone e segna il gol della vittoria: 1-0.

Abbiamo voluto partire dal fondo per raccontare Olginatese-Gozzano proprio perché tutto si è risolto negli ultimi minuti dell’incontro quando ormai il direttore di gara aveva perso il controllo della gara, espulso Cattaneo con un rosso diretto dopo che aveva lui subito il fallo del fischiatissimo ex Marchesetti, e sbandierato cartellini gialli un po’ a caso.
Nel primo tempo la gara non è assolutamente bella. Ovviamente il Gozzano si chiude e riparte, mentre l’Olginatese cerca di fare la partita senza riuscirci. All’8′ la prima occasione è degli ospiti che trovano Pisoni tutto solo in area, ma il suo controllo è difettoso e Rimpanti ha il tempo di uscire a valanga e respingere coi piedi. Ancora il portiere di casa protagonista quanto al 21′ devia in angolo una punizione calciata da Cabrini. La prima vera opportunità per l’Olginatese capita a Larese che scende benissimo sulla destra, si accentra, prova a crossare, la gli torna sul sinistro, ma la sua conclusione attraversa tutto lo specchio della porta sfiorando il palo. Al 35′ altra incursione in area bianconera del Gozzano, Pinelli prova la rovesciata, ma Ripamonti non si fa sorprendere e blocca la sfera. Ultima occasione della prima frazione per Cristofoli in chiusura di tempo quando dal limite dell’area lascia partire un sinistro alto sopra la traversa.

Nella ripresa ci si attende qualcosa di più dall’Olginatese e Delpiano prova a cambiare qualcosa inserendo Calandra al posto di Molteni. La prima occasione, anche nella ripresa, è per il Gozzano con Cabrini che da buona posizione prova a calciare in porta, ma la difesa rinviene e gli smorza la conclusione che finisce tra le braccia di Ripamonti. Al 9′ ottima chanche per Cvektovic di segnare il suo primo gol in bianconero, ma all’altezza del dischetto del rigore non riesce a girare in rete un’eccellente cross basso di Calandra. Al 28′ Delpiano prova il tutto per tutto togliendo un centrocampista e inserendo il quarto giocatore offensivo: Barzotti. Un minuto dopo proprio l’ex Caratese, ben servito da Cristofoli, calcia in area di rigore un rasoterra che chiede solo di essere appoggiato in rete, ma nessuno tocca la palla che finisce sul fondo. Al 31′ Cattaneo è bravissimo a trovare lo spazio su calcio d’angolo per colpire di testa, ma l’inzuccata è centrale e Pozzato blocca. Al 36′ la gara potrebbe girare. Cattaneo, già ammonito, lotta a bordo campo con Marchesetti, subisce fallo, cadendo si allaccia con l’ex bianconero e i due finiscono a terra. Per l’arbitro è rosso diretto. Delpiano corre ai ripari. Fuori Cvektovic, dentro Colombo per puntellare la difesa. L’Olginatese ci mette qualche istante a ritrovare le misure tra i reparti tanto che al 39′ il Gozzano sviluppa una bella azione sulla propria destra cogliendo impreparata la retroguardia di casa, cross al centro e Gestra, tutto solo, da un metro dalla porta, riesce nell’incredibile impresa di colpire di testa, mandarsi la palla sul ginocchio e di rimbalzo sopra la traversa. La legge del calcio è implacabile e succede quello che abbiamo descritto in apertura. L’arbitro decide di assegnare un rigore impossibile all’Olginatese e Cristofoli non si fa pregare a segnare il gol vittoria. Ultimo brivido, al 49′ con un lancio lungo nell’area bianconera deviato di testa da Mair (altro ex) e pallone sul fondo.

Meritatamente o no, l’Olginatese si prende altri tre punti e vede la salvezza ormai a portata di mano.

OLGINATESE: 1

GOZZANO: 0

MARCATORE: 44′ st Cristofoli (O) rig.

OLGINATESE: Ripamonti, Larese, Menegazzo, Cattaneo, Viganò, Molteni (dal 1′ st Calandra), Mastrototaro, Bono (dal 28′ st Barzotti), Cristofoli, Lombardi, Cvektovic (dal 36′ st Colombo). All. Delpiano.

GOZZANO: Pozzato, Blasio, Pecci, Calza, Casella, Rizzo, Mair, Gestra, Pinelli (dal 4′ st Nohman), Pisoni (dal 42′ st Gemelli), Cabrini (dal 19′ st Marchesetti). All. Viganò.

ARBITRO: Ledda di Cagliari.

AMMONITI: Cattaneo, Cristofoli, Calandra (O), Rizzo, Pisoni (G).

ESPULSO: 35′ st Cattaneo (O).