Single Blog Title

This is a single blog caption

Cristofoli gol al 90′ e l’Olginatese batte il Caravaggio

Un primo tempo con poche occasioni, ma di gran classe. Un secondo giocato meno bene, ma tutto nella metà campo degli avversari. E al 90′ la gioia più bella. Rigore, gol e tre punti. Questa in poche parole la prestazione (quasi perfetta) con cui l’Olginatese ha avuto la meglio del Caravaggio. A segnare la rete decisiva il solito Fabio Cristofoli, sempre più bomber di questa squadra.

Il tecnico Alessio Delpiano sceglie di scendere in campo con la difesa a quattro mischiando ancora una volta le carte. Torna titolare dopo due mesi di infortunio Davide Cattaneo e Matteo Viganò si accomoda sulla fascia destra tornando a fare il terzino come quando esordì in Serie D cinque stagioni fa. In attacco Cristofoli è supportato ancora una volta dal ’97 del settore giovanile Stefano Molteni e dal ’94 Andrea Calandra.

La prima occasione della gara è del Caravaggio con una sponda di testa di Valenti (ex come il portiere Cambianica) che mette Girometta in condizione di tirare in porta dall’interno dell’area di rigore, ma la conclusione è altissima. I bianconeri si fanno vedere all’8′ con un tiro cross di Mastrototaro che obbliga il numero uno avversario a mettere sopra la traversa in tuffo. I padroni di casa giocano bene, anzi benissimo, tenendo il pallino del gioco per tutto il tempo, ma faticano a trovare la via per la conclusione, tanto che bisogna attendere fino al 36′ per avere nuove emozioni: lancio di Viganò per Cristofoli che in area fa a sportellate e di sinistro prova a trovare il palo più lontano, ma la conclusione esce a lato del palo. Al 40′ altro tiro del bomber bianconero a finalizzare un’azione tutta di prima, ma il destro (non il suo piede) sfiora la base del legno. L’ultima occasione della frazione è del Caravaggio con un cross di Longo che nessuno tocca ed esce di poco alla sinistra della porta difesa da Ripamonti.

La ripresa si apre subito con un’occasione per l’Olginatese, discesa sulla destra di Viganò, cross in area, palla che arriva sul destro di Cristofoli che dal limite calcia forte, ma alto. Al 4′ è Valenti a saggiare la consistenza del portiere di casa con un tiro da fuori area, ma Ripamonti non si lascia sorprendere e blocca in due tempi. Passano quattro minuti e tocca ai bianconeri farsi pericolosi con un tiro da fuori area di Molteni servito da Bono, ma la conclusione è centrale. Lo stesso Bono che è protagonista all’11’ con un tiro da lontano che per poco non centra lo specchio della porta. Al 16′ Delpiano decide di giocarsi il tutto per tutto. Fuori Calandra e Bono, dentro Di Fiore e Barzotti, due giocatori d’attacco. La mossa sarà vincente. Al 23′ lancio di Lombardi per Cristofoli, sponda di testa per Di Fiore che incrocia bene, ma la sua conclusione fa la barba al palo. Un minuto dopo ci prova anche Mastrototaro dai 30 metri, ma la palla è di poco alta sopra la traversa. Al 28′ è Barzotti ad avere tra i piedi la palla del vantaggio, ma da buona posizione cerca l’assist al centro dell’area senza che nessuno tocchi la sfera che passa da un lato all’altro dell’area piccola. L’occasione più bella è però del Caravaggio con una rovesciata dal limite dell’area di Valenti al 32′ che in bello stile sfiora il gol. Al 41′ altra occasione per Barzotti che tutto solo in area di rigore, non riesce a centrare la porta di testa e mette clamorosamente a lato. Al 44′ la partita si sblocca definitivamente. Colpo di testa di Cristofoli direttamente sul lancio di Ripamonti, Barzotti prende il pallone, entra in area e viene steso platealmente da Zucchinali che non protesta nemmeno. Il numero 9 bianconero, divenuto capitano all’uscita di Bono, segna il penalty calciando rasoterra alla sinistra di Cambianica: 1-0. In pieno recupero altra clamorosa occasione per Barzotti che sfrutta un palla uscita da un fallaccio su Cristofoli su cui l’arbitro applica il vantaggio, per presentarsi da solo davanti a Cambianica, ma il portiere ospite devia di piede.

Finisce 1-0. L’Olginatese batte il Caravaggio, si ritrova a due punti dai play off e si gode la miglior difesa del girone con solo diciannove reti subite in ventidue gare.

OLGINATESE: 1

CARAVAGGIO: 0

MARCATORE: 45′ st Cristofoli rig. (O).

OLGINATESE: Ripamonti, Viganò, Menegazzo, Dionisi, Cattaneo, Molteni, Mastrototaro, Bono (16′ st Barzotti), Cristofoli, Lombardi, Calandra (16′ st Di Fiore). All. Delpiano.

CARAVAGGIO: Cambianica, Delcarro, Urmi, Sandrini, Fornoni, Zucchinali, Rexho (25′ st Gualeni), Longo, Valenti, Sonzogni, Girometta. All. Crotti.

ARBITRO: Perissinotto di San Donà di Piave.

AMMONITI: Urmi, Fornoni, Zucchinali, Gualeni (C).