Single Blog Title

This is a single blog caption

Difesa insuperabile. Attacco spuntato. Col Darfo è 0-0

Contro l’ultima in classifica era lecito attendersi di più di quanto si è visto sul campo di via dell’Industria. Per questo lo 0-0 dell’Olginatese contro il Darfo Boario ha il sapore della sconfitta. Ma possiamo comunque trovare del buono. La striscia di risultati utili consecutivi è arrivata a dieci. Nel 2014 i bianconeri sono ancora imbattuti. La porta di Andrea Ripamonti è rimasta inviolata e con questa sono sei partite consecutive senza subire gol. Luca Colombo è stato premiato per le sue cento presenze con la prima squadra (senza contare quelle nel settore giovanile prima di passare al Milan). Mentre il ’97 Alessandro Di Luccio ha esordito da titolare con la maglia numero 4, giocando tutti i primi 45 minuti prima di essere sostituito a inizio ripresa da Andrea Calandra.

Eppure la gara era iniziata bene con un bellissimo tiro di Cristofoli da 30 metri deviato in angolo dal portiere ospite al 3′. Al 15′ si va vedere Di Luccio che orchestra un contropiede, serve l’accorrente Cvetkovic che entra in area, ma di sinistro spara incredibilmente alto sopra la traversa. Al 20′ Mastrototaro crossa al centro della difesa che anticipa di testa gli attaccanti bianconeri, sul pallone arriva di corsa Di Luccio che calcia di prima intenzione di destro, ma sbaglia la mira. Due minuti dopo un altro traversone non viene trattenuto dal portiere del Darfo che si lascia sfuggire la sfera sulla quale si getta Cristofoli che calcia di prima intenzione, ma Maffi rinviene e con le mani riesce a bloccare la conclusione del bomber bianconero. La prima vera occasione degli ospiti arriva al 34′ con una mezza dormita difensiva dei padroni di casa che permette a Scielso di calciare in corsa, ma senza prendere il bersaglio. Al 41′ altro brivido per i padroni di casa con Giorgi che di testa devia un corner di poco alto sopra la traversa.

Nella ripresa l’Olginatese non riesce a cambiare passo rischiando addirittura di capitolare in un paio di occasioni. E soltanto uno strepitoso Ripamonti permette al record di imbattibilità di persistere. All’8′ primo grande intervento del numero uno bianconero su un tiro di Scielso diretto in fondo al sacco. Al 15′ ancora “Ripa” protagonista, abile nel bloccare una conclusione di testa dal limite dell’area. Al 30′ l’Olginatese ha l’occasione più nitida della sua gara. Bella azione sulla sinistra, Cvetkovic serve Calandra nell’area piccola, ma l’esterno, totalmente indisturbato, calcia di prima un piattone che sembra più un passaggio al portiere. Passano quattro minuti e Ripamonti compie il miracolo in uscita su Piantoni lanciato a rete. Al 43′ Capelloni cerca di segnare con una punizione da 30 metri, ma ancora il portiere di casa si esibisce in tuffo e mette in angolo. L’ultima occasione della gara è per Cristofoli che al 45′ ci prova da solo con un diagonale da fuori area che sfiora il palo.

Finisce 0-0 con qualche brivido di troppo per la retroguardia bianconera che comunque ha chiuso ancora una volta imbattuta.

OLGINATESE: 0

DARFO BOARIO: 0

OLGINATESE: Ripamonti, Larese, Mastrototaro, Di Luccio (dal 1′ st Calandra), Colombo, Viganò, Di Fiore (dal 26′ st Fidanza), Bono, Cristofoli, Lombardi (dal 26′ st Barzotti), Cvetkovic. All. Delpiano.

DARFO BOARIO: Maffi, Altobelli, Brunetti, Baresi (dal 31′ st Piantoni), Giorgi, Capelloni, Lucenti (dall’11’ st Bettari), Truzzi, Lorenzi, Scielso, Bradaschia. All. De Zerbi.

ARBITRO: Finzi di Foligno.

AMMONITI: Di Luccio, Colombo (O), Brunetti (D).