Single Blog Title

This is a single blog caption

Prima squadra beffata all’ultimo respiro

OLGINATE – Gli errori nel calcio si pagano. Soprattutto se si fanno all’ultimo giro di orologio. Ecco spiegato il pari di oggi tra l’Olginatese e il Legnago, primo scontro salvezza della stagione per i bianconeri.

Nemmeno il tempo di mettersi comodi che la gara si accende. Pallone in area di rigore, N’Guessan viene atterrato e calcio di rigore. Sul dischetto va Capellupo che non sbaglia: 1-0. I bianconeri si chiudono, gli ospiti attaccano, ma di tiri in porta non se ne vedono.

Nella ripresa la prima vera occasione è di Cristofoli che di testa impegna il portiere Cuoco in calcio d’angolo. Sul fronte opposto Vita spreca a tu per tu con Radaelli che è bravissimo a respingere il tiro dell’avversario. Ancora Cristofoli ci prova in contropiede, ma la sua discesa non ha fortuna. Radaelli è ancora superlativo al termine del tempo regolamentare su una conclusione a botta sicura di Michelotto. E allo scadere, l’episodio che decide l’incontro. Indecisione difensiva, Vita si infila e appoggia in rete.

Finisce 1-1 per il primo punto in classifica della stagione.

 

OLGINATESE: 1

LEGNAGO: 1

MARCATORI: 1′ pt Capellupo rig. (O), 49′ st Vita (L).

OLGINATESE: Radaelli, Nasatti, Zoia, Guanziroli, Allodi, Greco, Lacchini, Capellupo (dal 31′ st Mureno), Cristofoli, Cortesi (dal 40′ st Salvati), N’Guessan (dal 16′ st Compagnone). All. Delpiano.

LEGNAGO: Cuoco, Dabo (dal 33′ st Gaba), De Gregorio, Marin (dal 10′ st Kouame), Parrino, Rizzo, Congiu (dal 33′ st Matei), Gulinatti, Zanetti (dal 23′ st Veratti), Taylor (dal 10′ st Michelotto), Vita. All. Spinale.

ARBITRO: Cardella di Torre del Greco.

AMMONITI: De Gregorio, Rizzo, Zanetti (L).