Single Blog Title

This is a single blog caption

Cristofoli all’ultimo respiro e l’Olginatese batte la Castellana

Il calcio è questo. Domenica scorsa contro la Pro Sesto l’Olginatese aveva perso al 94′. Oggi con la Castellana le parti si sono invertite e Fabio Cristofoli  all’ultimo respiro ha scaricato in porta tutta la rabbia che aveva in corpo regalando altri tre punti alla squadra di Alessio Delpiano. Ma prima di riuscirci era successo l’impossibile: gara controllata dai bianconeri, poi il vantaggio e una doppia espulsione dei padroni di casa, il rigore trasformato da Stefano Bono, qualche occasione fallita di troppo e alla fine la rete della vittoria.

Il primo brivido della gara lo regala dopo tre minuti la Castellana che va vicina alla rete con una conclusione mancata a due passi dalla linea di porta sugli sviluppi di un calcio d’angolo. Al 17′ l’Olginatese sfiora la rete con una bellissima azione dei tre tenori d’attacco Barzotti-Cvetkovic-Cristofoli con quest’ultimo che anticipa l’uscita del portiere, ma dall’interno dell’area calcia a lato. Al 19′ tocca a Cvetkovic farsi pericoloso con un colpo di testa su angolo, ma la conclusione viene smorzata da un difensore e Rufo blocca. Visto che è difficile entrare in area con la palla, al 23′ Lombardi calcia da fuori col sinistro e ancora il portiere di casa è costretto a respingere coi pugni. Al 33′ però la Castellana ha la più grossa occasione della sua gara con Larese che sbaglia un controllo al limite dell’area bianconera, ne approfitta Cò che tutto solo davanti a Ripamonti calcia fuori dallo specchio.

Nel secondo tempo l’Olginatese vuole vincere e lo si intuisce dall’aggressività che Delpiano chiede a gran voce dalla panchina. Al 4′ Menegazzo serve Cristofoli in area, il bomber si aggiusta la palla, calcia, la conclusione è deviata e Rufo si deve stendere sul proprio palo per evitare il gol. Al 19′ su un’incursione ancora di Cristofoli, la Castellana rimane in dieci per la doppia ammonizione comminata a Mariani. Tre minuti dopo Bono ci prova da fuori area, ma il tiro a girare è alto. Delpiano le prova tutte, fa passare la squadra dal 4-2-4 con cui era scesa in campo, a  un ancora più spregiudicato 3-3-4. Al 24′ Barzotti devia fuori di poco una punizione calciata da Bono. Ma al 30′ è la Castellana a passare. Calcio di punizione da 40 metri del sempre ottimo Arioli, Prandelli stacca di testa anticipando Cattaneo, la palla va sulla traversa e torna ancora sulla testa dello stesso numero nove che infila in porta: 1-0. L’Olginatese reagisce subito e al 36′ arriva l’episodio che decide la gara. La Castellana rimane in nove quando Cristofoli viene abbattuto in area di rigore da Rufo che si becca il giallo qualche istante dopo averlo preso per aver ritardato il gioco. Quindi i padroni di casa rimangono in nove. Sul dischetto va Bono che trova l’angolino basso alla sinistra del neoentrato Parise: 1-1. Parte l’assedio alla porta dei padroni di casa. Al 46′ ancora Cristofoli di testa spreca una buona occasione su cross di Di Fiore. Un minuto dopo viene annullata una rete a Cvetkovic che secondo l’arbitro aveva ostacolato il portiere in uscita aerea. Infine al 49′ Cristofoli si libera in area di rigore, decentrato, ma incrocia il tiro quanto basta per siglare la rete della vittoria: 1-2.

L’Olginatese torna a vincere a sette giorni dall’unico ko di questo girone di ritorno e lo fa nella maniera più bella. E il sogno play-off può continuare.

Stefano Bono, bono, bono olginatese, gol olginatese, rigore olginatese, stefano bono olginatese, castellana olginatese

Il rigore segnato da Stefano Bono dell’Olginatese contro la Castellana

CASTELLANA: 1

OLGINATESE: 2

MARCAOTRI: 30′ st Prandelli (C), 37′ st Bono rig. (O), 49′ st Cristofoli (O).

CASTELLANA: Rufo, Scalvini, Mariani, Calzoni, Mazzali, Bettenzana, Scalco, Arioli (dal 37′ Parise), Prandelli (dal 33′ Mastroianni), Cò, Dossena (dal 1′ st Giardini). All. Cogliandro.

OLGINATESE: Ripamonti, Larese, Menegazzo, Barzotti, Cattaneo, Matrototaro, Calandra (dal 15′ st Di Fiore), Bono, Cristofoli, Lombardi, Cvetkovic. All. Delpiano.

ARBITRO: Papalini di Nuoro.

AMMONITI: Mariani, Scalco, Rufo (C), Calandra (O).

ESPULSI: 19′ st Mariani (C) per doppia ammonizione, 36′ st Rufo (C) per doppia ammonizione.