Single Blog Title

This is a single blog caption
marco lombardi, lombardi, marco lombardi olginatese, lombardi olginatese, marco lombardi serie d, lombardi serie d

Cristofoli non basta. A Caravaggio è 1-1

L’Olginatese torna da Caravaggio con qualche rammarico nonostante un buon punto conquistato contro una squadra quadrata che sicuramente avrà un ruolo importante durante l’arco del campionato.

Che non si trattasse di una domenica fortunata lo si capisce fin dal riscaldamento. Scontro tra Menegazzo e Bono con quest’ultimo che si rompe il naso e deve dare forfait. Mister Delpiano deve cambiare prima ancora di incominciare. Dentro Mair al suo posto.

La prima frazione di gara è tutta bianconera con il 5-3-2 che funziona a meraviglia. Al quarto d’ora la prima grande occasione. Punizione dalla trequarti giocata corta, inserimento di Di Fiore che davanti al portiere perde l’attimo, ma riesce a girare verso Lombardi che a botta sicura trova la deviazione di un avversario sulla linea di porta. Due minuti dopo ci prova Mair di testa su imbeccata di un ottimo Cristofoli, ma la girata è alta. Il Caravaggio si fa vedere con l’ex Rampinini al 24′ con una conclusione da 30 metri che non sorprende Ripamonti bravo a mettere in angolo. Al 37′ Mastrototaro cerca il tiro da lontano, ma la sua conclusione sfiora il palo. In chiusura di tempo strepitoso intervento di un altro ex, il portiere Cambianica, che toglie dalla testa di Cristofoli il pallone del possibile 1-0. Sull’angolo Cattaneo ruba il tempo al marcatore e tutto solo nell’area piccola angola troppo il colpo di testa che esce sul fondo.

Nella ripresa il Caravaggio si presenta sul terreno di gioco con un uomo in più a centrocampo nel tentativo di arginare il gioco bianconero. All’11’ Sandrini potrebbe portare in avanti i locali, ma il tap in volante su punizione calciata a girare, è completamente fuori misura. L’Olginatese ci prova al 20′ con Cristofoli, ma il suo tiro a girare è debole. Poi dal 30′ in avanti diventa protagonista l’arbitro Antonio Lalomia di Agrigento che, probabilmente stanco per il viaggio e dopo una condotta di gara almeno discutibile, decide il corso degli eventi. Prima uno scontro in area del Caravaggio tra Cristofoli e mezza difesa locale, viene sanzionato con la massima punizione che lo stesso bomber non sbaglia: 1-0. Al 35′ la stessa scena si ripete in area bianconera, questa volta senza nemmeno contrasti tra i giocatori. Girometta fa 1-1. Se il primo rigore era parso generoso, il secondo del tutto inventato e compensativo. Perfetto esempio di “cosa non deve fare il direttore di gara”. Tra un rigore e l’altro Girometta era riuscito anche a cogliere una traversa.

Finisce con un pari che tutto sommato può andare bene ad entrambe le formazioni. Per l’Olginatese un positivo primo tempo e un secondo all’altezza della situazione. La strada verso la salvezza passa anche dai punticini conquistati in trasferta.

CARAVAGGIO 1

OLGINATESE 1

MARCATORI: 30′ st Cristofoli (O), 35′ st Girometta (C).

CARAVAGGIO: Cambianica, Delcarro Francesco, Cereda (dal 28′ st Dell’Orto), Sandrini, Angioletti, Zucchinali, Peli (dal 1′ st Morando), Longo, Girometta, Rampinini (dal 39′ st Delcarro Andrea), Sonzogni. All. Crotti.

OLGINATESE: Ripamonti, Fidanza, Menegazzo (dal 22′ st Calandra), Dionisi, Cattaneo, Viganò, Mastrototaro, Mair (dal 13′ st Valente, dal 34′ st Colombo), Cristofoli, Lombardi, Di Fiore. All. Delpiano.

ARIBTRO: Lalomia di Agrigento.

AMMONITI: Girometta, Cereda, Morando, Angioletti (C), Viganò, Mastrototaro, Lombardi (O).