Single Blog Title

This is a single blog caption

Le cronache dei 2001…

OLGINATESE – SAN GIORGIO CASATENOVO 5 – 3

Nell’ultima partita in calendario del girone di andata, i bianconeri ospitano in casa il San Giorgio Casatenovo. Il match si apre subito con i padroni di casa in grado di prendere stabilmente possesso del pallone e del campo. Si arriva in questo modo al 10′ al vantaggio, con Cristian bravo a finalizzare con un bel tiro, una bella azione costruita centralmente dalla squadra. La gara prosegue in questo modo ma, come ormai ci capita spesso, alla prima azione degli avversari, subiamo il pareggio su una nostra disattenzione da calcio d’angolo, con il loro esterno che scaglia un bel tiro che si va ad infilare all’angolino. I padroni di casa non subiscono il colpo ma continuano a giocare in maniera molto ordinata e propositiva, sbagliando qualche occasione di troppo davanti alla porta avversaria. In una di queste azioni è però bravo Ferra ad insaccare su un cross proveniente dalla destra. Nel secondo tempo la trama della partita non cambia e dopo una decina di  minuti l’Olginatese trova il terzo gol con Giona che taglia alle spalle del difensore e deposita in rete a tu per tu col portiere avversario.  Successivamente al terzo gol arriva un black out di 5 minuti dei padroni di casa che subiscono prima il gol del 2-3 su rigore causa errato intervento difensivo di Ricky Losa che, mancando la palla, la prende poi successivamente con la mano e poi su una svirgolata in una respinta di Simo Triboli che libera l’attaccante ospite al cross per l’esterno opposto che incontrastato sigla il pareggio. Tutto da rifare per i bianconeri che non demordono e ricominciano a fare gioco e costruire azioni fino ad arrivare di nuovo al vantaggio con un tiro di destro da fuori area di Andrea. La partita prosegue in modo tranquillo ed all’utima azione è ancora Andrea a segnare grazie ad un bel passaggio di Ricky Mandello che lo libera davanti al portiere. In generale una partita molto bella soprattutto in fase di possesso palla, tantissimo gioco, ordine e precisione negli sviluppi delle azioni. Ottime le distanze, la collaborazione tra i vari giocatori. Paghiamo ancora in maniera esagerata le uniche in pratica 3 azioni in tutta la partita degli avversari e quindi, su questo aspetto, dobbiamo prestare una maggiore attenzione per non complicarci più del dovuto le partite.

Bravissimi ed avanti così, prepariamoci al meglio per essere pronti per la sfida alla capolista nel recupero di settimana prossima!

 

OLGINATESE – PONTISOLA 1-1

Amichevole di livello per i bianconeri che ospitano in casa il Pontisola. La partita si apre con i bianconeri assoluti padroni del campo e del gioco, bravi ad occupare con personalità e correttamente gli spazi ed a sviluppare delle belle manovre. Dopo qualche azione sprecata si arriva così al vantaggio sugli sviluppi di un calcio d’angolo con Giona che calcia in rete dopo una corta respinta. I bianconeri continuano a proporre gioco ed azioni ma il risultato non cambia. Nel secondo tempo l’avvio e la prima parte sono gli stessi della prima frazione di gioco, dalla metà in poi però i bianconeri iniziano a perdere un po’ di campo e lasciare un po’ troppo l’iniziativa agli avversari senza però concedergli alcun tiro pericoloso. Nel terzo tempo, causa un calo fisico evidente dei padroni di casa, gli ospiti iniziano a crescere e prendere possesso del gioco e del campo. Intorno al 12′ sprecano una buona azione calciando debolmente da dentro l’area. Nei minuti di recupero l’esterno ospite effettua una bella progressione in fascia entrando in area, sulla quale sono ingenui i padroni di casa nell’intervenire anzichè accompagnare fuori vista la loro superiorità numerica di 2vs1 e procurando così il rigore che viene realizzato e la partita si chiude. In generale, finchè abbiamo avuto energie, una bellissima partita per gioco e sicurezza con gli ospiti incapaci di reagire. Nell’ultimo tempo, anche e soprattutto grazie al nostro calo fisico, un arretramento eccessivo ci ha portato a subire il pareggio.  Quest’anno non è facile per noi giocare due partite di questo livello ad alti ritmi in meno di un giorno e lo si è visto. Nel campionato siamo costretti a giocare sempre e contro chiunque a ritmi elevatissimi per competere al meglio ed in questo week end, questo, lo abbiamo pagato un po’ nel finale della seconda partita. Benissimo così, siamo stati molto molto bravi. Continuiamo in questo modo che stiamo crescendo!!!

Roberto Minniti