Single Blog Title

This is a single blog caption

Playoff Juniores: Varesina battuta, ora il Lecco

La Juniores ritrova se stessa nel momento della verità e vola in finale play off, dove sabato prossimo sfiderà il Lecco in gara unica sul campo di “Via dell’Industria”, potendo contare sul fattore campo e su due risultati su tre .

Per arrivarci, ha dovuto cancellare le ultime prove opache di campionato e tornare brillante e determinata: di fronte c’era quella Varesina che in stagione regolare aveva superato i giovani bianconeri in entrambe le partite con degli 1-2 combattutissimi. Stavolta invece non c’è stata partita: zero conclusioni pericolose concesse agli ospiti, gioco in totale controllo, sicurezza ed autorità nel gestire la partita dal primo all’ultimo minuto.

Il primo squillo, dopo quasi 20′ di studio, è della Varesina che ci prova da lontano con Conconi che ha però scarsa mira e conclude alto. Poi inizia il monologo bianconero: al 22′ Magnoni va via sull’esterno e ci prova con un sinistro a rientrare ma il suo tiro è respinto da Giorgetti; quindi è Liprino a sfiorare il vantaggio su un angolo di Magnoni con deviazione finale di un difensore ospite (26′), poi è ancora l’incontenibile Magnoni a servire una palla invitante per Groe che al volo manca l’impatto decisivo (29′) da buona posizione. Tocca quindi a Ceppi seminare il panico nell’area avversaria e servire ancora Groe, la cui conclusione ravvicinata viene respinta in qualche modo dalla difesa in affanno (33′). Al 36′ Ciavarella si fa 30 metri seminando gli avversari ma trovando l’esterno della rete: ma il gol è solo rimandato di pochi minuti, visto che al 40′ capitan Baggioli raccoglie un passaggio di Malvestiti e dai trenta metri estrae dal cilindro un esterno sinistro che scende a un palmo dall’incrocio dei pali superando il portiere ospite e portando in vantaggio i suoi.

Il più è fatto, perché come spesso capitato nel corso della stagione, una volta in vantaggio i ragazzi di Mastrolonardo sanno amministrare con calma il possesso palla chiudendo ogni varco in fase di contenimento. Il raddoppio chiudi-partita viene prima sfiorato da Liprino che all’11’ di testa impatta benissimo un angolo di Malvestiti ma trova la parata miracolosa dell’estremo varesino, e definitivamente trovato da Minelli che da due passi è il più lesto di tutti a toccare in rete dall’area piccola un pallone messo in mezzo ancora da Malvestiti su una punizone dalla sinistra. La Varesina non ci sta, prova a spingere inserendo attaccanti in serie ma riesce a rendersi pericolosa solo al 34′ con una deviazione volante di Martinoia su angolo di Maroni, con la palla che si perde sul fondo sfiorando il palo.

Ora manca solo un ultimo sforzo per chiudere in maniera esaltante un campionato vissuto da protagonisti e sognare ancora più in grande: l’appuntamento è a sabato prossimo contro i vicini blucelesti.