Single Blog Title

This is a single blog caption

Pulcini 2005 secondi a Missaglia

È arrivata dopo un lungo inseguimento e tante piccole, e spesso immeritate, delusioni, la prima grande prestazione ad un torneo dei Pulcini 2005, secondi domenica nella competizione “40 anni di Maresso” disputata a Missaglia. Cinque vittorie in sei partite, 25 gol segnati e soltanto 9 subiti sono i numeri della squadra di mister Matteo Zelioli, praticamente perfetta tranne che, purtroppo, nella partita decisiva. Ma andiamo a rivivere le prestazioni dei giovani bianconeri nelle cronache e nelle foto dei match.

OLGINATESE – VILLA ROMANÓ 3-0

Nonostante la sveglia all’alba e l’orario molto mattutino della partita, fattori che hanno spesso condizionato in negativo le prestazioni dei 2005 bianconeri, la prima partita si conclude subito con una bella vittoria. Andrea segna il primo gol della competizione, imitato poco dopo da Samu. Il terzo definitivo sigillo lo segna Marco Rada, con un favoloso destro al volo dopo una traversa colpita da Lori (con il piede debole).

OLGINATESE – MISSAGLIA 5-0

Nel secondo match, contro i padroni di casa del Missaglia, l’Olginatese stenta un po’ a trovare la via del gol nei primi minuti. Ci vuole allora una bomba da lontano di Michel per piegare la resistenza del portiere avversario. Poco dopo arriva il raddoppio firmato da Marco Caste, con una bella percussione centrale conclusa con un tiro preciso a superare l’estremo difensore avversario. Solita girandola di cambi a metà partita ed ecco che la macchina da gol bianconera torna a funzionare a pieno regime. Marco Rada segna il 3 a 0 con un destro imparabile, Andriy firma il primo gol di giornata saltando bene il proprio marcatore e incrociando sul palo più lontano. Il quinto e definitivo gol lo segna di nuovo un ispirato Marco Rada, bravo a rubare palla al difensore e insaccare sul primo palo tra il legno e il portiere.

OLGINATESE – INVERIGO 9-1

Nella terza e ultima partita del girone basta un pareggio per classificarsi al primo posto e accedere al girone dei migliori. I bianconeri però non si accontentano e schiacciano l’Inverigo, fino a quel momento seconda forza del girone, sotto una valanga di reti. Apre Samu, su perfetto assist di Marco Caste. Il numero 11 è scatenato e segna in pochi secondi altre due reti, prima rubando palla alla difesa e poi con una bella azione personale. Il quarto centro lo mette a segno Marco Caste, bel dribbling e palla in fondo al sacco. Dopo i soliti cambi di metà partita è il turno di Lori, in rete prima con un tap-in su tiro respinto di Marco Rada e poi con un gran sinistro dalla media distanza. A pochi minuti dalla fine ecco il settimo gol: rimessa laterale di Marco Rada, finta di Andriy e gol di Andrea. Al festival del gol non può mancare il numero 9 che segna il suo classico gol di rapina dribblando con facilità l’ultimo difensore e depositando il pallone in rete. A pochi minuti dal termine arriva anche il nono gol: Lori respinge di testa un attacco avversario, Andriy si coordina e con una splendida voleè di destro infila il pallone sotto la traversa. Olginatese prima a punteggio pieno, con i portieri Beppe e Jacopo praticamente spettatori in tutta la mattinata, e che si qualifica per il “Girone Oro” insieme a Accademia Aquilotti, Luciano Manara e La Dominante.

OLGINATESE – ACCADEMIA AQUILOTTI 1-5

Il rientro dopo la pausa pranzo è uno shock per i bianconeri che, privi di Michel per un piccolo problema di salute, soccombono incredibilmente per 5 a 1 contro gli Aquilotti. L’unica nota positiva è il gol, purtroppo inutile, di Andriy.

OLGINATESE – LUCIANO MANARA 5-2

La reazione bianconera è immediata e da grande squadra. Michel rientra a dare solidità ai compagni che, con il loro baluardo difensivo ancora in campo, giocano più tranquilli. Andrea apre le marcature, Samu e Lori indirizzano il match verso la vittoria. Nel finale le reti di Andriy e Marco Rada chiudono definitivamente il discorso.

OLGINATESE – LA DOMINANTE 2-1

La vittoria dell’Accademia Aquilotti contro la Luciano Manara stronca le residue speranze dei bianconeri di classificarsi al primo posto. Vincendo la partita contro La Dominante si può però ancora raggiungere la seconda piazza. La partita si preannuncia complicata, vista la necessità degli avversari di vincere con tre reti di scarto per aggiudicarsi il torneo. Ma a dispetto delle previsioni è l’Olginatese a dominare in lungo e in largo la partita. Come spesso accade, però, la palla non vuol saperne di entrare mentre, al primo tiro subito, passiamo in svantaggio. Il tempo scorre e i bianconeri non riescono a segnare. Jacopo e Beppe tengono viva la partita con due ottimi interventi ma la mossa decisiva arriva dalla panchina con l’ingresso di Marco Rada. Il numero 10 bianconero prima pareggia i conti e poi, a 15 secondi dallo scadere del cronometro, s’incunea sulla fascia destra e trova un incredibile spiraglio per battere il portiere sul primo palo, mandando in visibilio il pubblico sulle tribune e i compagni in panchina: il secondo posto è bianconero!!!