Single Blog Title

This is a single blog caption

2002: trionfo al “Città di Rho”!

TORNEO CITTA’ DI RHO 2014

Epica impresa degli Esordienti 2002 che si aggiudicano il prestigioso torneo “CITTA’ di RHO” organizzato dalla locale e storica società FC RHODENSE.

“Epica impresa” perché, causa inderogabili impegni istituzionali, la rosa dei convocati è ridotta ai minimi termini con solamente 14 giocatori di cui 2 portieri.

Le squadre partecipanti al torneo possono essere tutte definite di “fascia alta”, infatti nel girone dei bianconeri vi sono LOMBARDINA, RHODENSE e ACCADEMIA INTER mentre nell’altro raggruppamento si affrontano ACCADEMIA GAGGIANO, RONCALLI, MASSERONI e PRO VIGEVANO.

La prima partita dei bianconeri li vede affrontare i milanesi della Lombardina, che nel proseguo si riveleranno la sorpresa del torneo. La partita si gioca su un terreno in pessime condizioni che non consente la pur che minima possibilità di sviluppare un gioco degno di tale nome. Infatti entrambe le squadre si affidano a giocate in ripartenza con una leggera prevalenza nel possesso palla dei bianconeri. La partita si sblocca a 10 minuti dal termine con una rapida azione dei milanesi che vanno in rete con la loro punta centrale che insacca al volo un cross proveniente da sinistra. In questa azione si infortuna il difensore centrale bianconero BRINI che non potrà giocare le successive partite, fino alla finale. Quando la sconfitta sembra profilarsi, è una rete di SALA MATTEO a ristabilire il pareggio di reti e mantenere aperti i giochi.

Seconda partita contro i locali della RHODENSE su un terreno di gioco in ottime condizioni ed anche per questo i bianconeri iniziano sviluppando gioco e azioni da rete che non riescono però a concretizzare. Dopo questo promettente avvio, i “raga” sembrano spegnersi e adattarsi al gioco avversario, non rendendosi più pericolosi in fase offensiva e disordinati a centrocampo. L’incontro termina a reti inviolate e rimanda tutte le possibilità di qualificazione allo scontro con la quotata ACCADEMIA INTER.

Il nerazzurro dell’ACCADEMIA sembra trasformare i bianconeri che iniziano con il piglio giusto e segnano subito con VILLA. L’incontro prosegue con la supremazia degli olginatesi ed ogni qual volta i milanesi cercano di rendersi pericolosi gli estremi difensori RADAELLI e LONGHI, per altro autori di un magistrale torneo, e i difensori CORTI e CAPOCASALE, smorzano ogni velleità.

Con questa vittoria i bianconeri passano il turno come secondi e vanno ad affrontare l’ACCADEMIA GAGGIANO, vincitrice dell’altro girone. La semifinale è senza storia: i bianconeri sono padroni del campo e il risultato di 2-0 non esprime il divario tra le 2 squadre. COLOMBO ANDREA prende in mano le redini del gioco mentre AIROLDI e RIVA realizzano le reti della vittoria.

La finale si gioca contro la LOMBARDINA, tra i bianconeri rientra BRINI con una vistosa fasciatura al piede che lo rende “eroico” mentre l’altro infortunato COLOMBO ALESSANDRO stringe i denti e riuscirà a giocare gli ultimi 5 minuti dando respiro ai propri compagni. Il primo tempo è un monologo dei bianconeri, che creano almeno 3-4 occasioni da rete ma non riescono a concretizzare. Sulle fasce SANVITO e a centrocampo FISCHETTI sono devastanti per gli avversari. Nel secondo tempo crescono i milanesi che si rendono pericolosissimi a 5 minuti dal termine quando il loro centravanti si trova a tu per tu con l’estremo difensore lecchese ma sbaglia incredibilmente calciando fuori. L’incontro termina 0-0 e si va ai calci di rigore. Qui salgono in cattedra i portieri bianconeri che stregano i rigoristi milanesi che sbagliano, o si fanno parare, 4 calci di rigore su 4. I bianconeri invece realizzano con COLOMBO ALESSANDRO e BELINGHERI i 2 rigori che valgono la conquista del torneo.

Un grazie speciale a tutti i BUKANEROS che hanno sostenuto in maniera fantastica la loro squadra coordinati dal loro CAPO ULTRA’…..

Bruno Marini